NUOVE IPO da settembre?

Nuove IPO da settembre?

Il mercato italiano delle NUOVE QUOTAZIONI si è fortemente rallentato, i dati sono sotto gli occhi di tutti.

Il 2018 ed il 2019 avevano segnato importanti numeri di nuove IPO, crescenti, soprattutto nel segmento AIM ITALIA, ma la pandemia ha rallentato il trend positivo. Così è avvenuto anche in altri mercati europei ed extra europei.

Nel 2019, con 35 nuove ammissioni (di cui 31 IPO e 4 ammissioni post business combination), AIM Italia*  ha conquistato il titolo di primo mercato europeo non regolamentato in Europa grazie a una quota del 26%, davanti a Svezia con 33 quotazioni (25%), e Francia con 10 (8%).

Ci si aspetta però un ripresa delle quotazioni sui mercati già da settembre, perchè sono molte le imprese in attesa di segnali dal mercato per iniziare la nuova avventura.

 

*Al 31 dicembre 2019, AIM Italia (mercato di riferimento per le piccole e medie imprese italiane con significativo potenziale di crescita) contava 132 società con un giro d’affari nel 2018 pari a 5,2 miliardi di euro, una capitalizzazione di 6,6 miliardi di euro e una raccolta di capitali in Ipo pari a circa 3,9 miliardi di euro, di cui, in media, il 93% proveniente da nuova emissione di titoli.

Dal 2009, oltre 180 società sono state ammesse sul mercato (oltre 90 ammissioni solo negli ultimi 3 anni). Oggi il mercato include 128 società quotate per una capitalizzazione complessiva pari a 5.8 miliardi di euro.

 

 

FAQ